High Tech High School: il nuovo progetto Lottomatica in partnership con Codemotion


L’importanza della didattica STEAM per le opportunità professionali di domani: l’iniziativa per la formazione di nuovi talenti high-tech

I

In questi mesi l’emergenza sanitaria ha posto l’accento su un rapido processo di digitalizzazione intrapreso già da tempo da numerose aziende in tutto il mondo.

L’innovazione tecnologica cui stiamo assistendo trova radici profonde in un più ampio contesto in evoluzione che, secondo la rilevazione Ocse (Organization for Economic Co-operation and Development) nel prospetto sulle competenze 2019, creerà nuovi posti di lavoro da destinare agli ambiti professionali più disparati. Basti pensare che, come riportato da Il Sole 24 Ore, entro il 2030 saranno richiesti circa 85 milioni di nuovi talenti high-tech.

Per queste ragioni l’educazione e la formazione delle nuove generazioni con background in ambito “STEAM” – Science, Technology, Engineering, Art e Mathematics – rappresenta un tema sempre più rilevante nel panorama internazionale. Materie di studio che, tuttavia, continuano a rappresentare una nicchia all’interno dell’offerta scolastica italiana.

Il nuovo progetto Lottomatica per accedere al futuro attraverso la tecnologia

In questo contesto, Lottomatica, da anni impegnata a supportare i giovani nella costruzione del proprio futuro, ha lanciato il progetto High Tech High School in partnership con Codemotion. Un’iniziativa che nasce con l’obiettivo di fornire ai ragazzi tra i 14 e i 18 anni competenze nell’uso di strumenti digitali, attraverso laboratori gratuiti ad alto contenuto tecnologico.

Il progetto prenderà il via presso il Liceo Scientifico Gaetano Salvemini di Bari e l’Istituto d’istruzione J.C. Maxwell di Milano.




 

I partecipanti saranno guidati da esperti educatori all’uso di nuove tecnologie dove utilizzare strumenti, materiali e tecnologie per inventare e creare in prima persona attraverso il metodo learning by doing.

Durante le attività di laboratorio, erogate online a causa dell’emergenza sanitaria in corso, i ragazzi potranno accrescere le proprie abilità di programmazione, apprendere il linguaggio del Coding e mettere poi in pratica le conoscenze acquisite attraverso veri progetti, proprio come in una Startup. I partecipanti realizzeranno, per esempio, una Lampada Smart in grado di interagire con un prototipo di WebApp da loro progettata, mettersi alla prova realizzando complessi scenari (come rivivere la storia o visitare pianeti lontani) di Virtual Reality, o ancora mettere in campo la propria creatività e realizzare progetti nuovi e originali.

Il programma di formazione sarà l’occasione per:

Condividi su