Telethon 2012

1140x300

26 novembre 2012 - 27 gennaio 2013



L'EVENTO
Anche quest’anno si è rinnovato l’appuntamento di Lottomatica con Telethon, una delle più prestigiose realtà di ricerca del panorama mondiale nell’ambito del progetto, voluto da AAMS "Il gioco fa rotta sulla ricerca".
Lottomatica, grazie al contributo di 100.000 euro de Il Gioco del Lotto, ha rinnovato anche nel 2012 il proprio sostegno alla ricerca del Professor Cecconi, attivo presso la Fondazione Santa Lucia di Roma e l’Università Tor Vergata di Roma. Il progetto da anni studia i complessi meccanismi cellulari che stanno alla base di alcune malattie degenerative, permettendo recentemente di chiarire nuovi e importanti aspetti sui meccanismi con cui le cellule si ripuliscono da molecole tossiche.


LO SAI CHE...

  • Lottomatica, grazie a Il Gioco del Lotto, a Better e Totosì ha già donato a Telethon dal 2000 a oggi oltre 1.300.000 euro, nella convinzione che l’impegno di tutti potrà contribuire al miglioramento della vita della comunità
  • Dal 1990 Telethon, grazie all'incontro tra i volontari dell’Unione italiana lotta alla distrofia muscolare (Uildm) e Susanna Agnelli, ha lanciato una sfida: sconfiggere la distrofia muscolare e le altre malattie genetiche. Una gara contro il tempo, perché sono tante le persone malate che aspettano una risposta.
  • La squadra di Telethon lavora tutto l’anno e si è dotata di un sistema di gestione molto efficiente: per ogni euro, circa settantasette centesimi vanno a finanziare laboratori all'avanguardia, istituti e attività istituzionali legate alla ricerca.

DIAMO I NUMERI

26 novembre: primo giorno per poter effettuare le donazioni
1 milione e trecento mila euro: l'ammontare che, dal 2000, Lottomatica, grazie a Il Gioco del Lotto, a Better e Totosì, ha donato a Telethon
19: le malattie per le quali la ricerca Telethon ha prodotto importantissimi progressi scientifici
27 gennaio: ultimo giorno dell'iniziativa "Il gioco fa rotta sulla ricerca"
2: gli euro che possono essere donati anche in caso di vincita superiore ai trenta euro