Il Sistema e il Gioco del Lotto insieme per la musica

1140x300

2015



L'EVENTO
Vincere da grandi” è un progetto culturale e sociale per le famiglie italiane che credono
nella musica e nella cultura come fondamentale opportunità educativa per i propri figli, voluto e sostenuto da Il Gioco del Lotto e realizzato dal Sistema delle Orchestre e dei Cori Giovanili e Infantili in Italia.
Vincere da grandi” ha coinvolto più di 2000 famiglie meno agiate, offrendo loro la possibilità di partecipare gratuitamente alle attività musicali dei Nuclei, le scuole di musica del Sistema in Italia. Il “Sistema Orchestre e Cori Giovanili e Infantili in Italia” fa parte del network internazionale di “El Sistema”, che ha l’obiettivo di diffondere l’educazione musicale come risposta alle difficoltà di tanta parte del mondo giovanile. La pratica musicale collettiva in coro e in orchestra, accessibile gratuitamente, insieme alla disciplina musicale e all'impegno, diventa uno strumento privilegiato per la formazione della persona e del cittadino, favorendo il dialogo interculturale e l’inclusione dei soggetti a rischio di isolamento sociale e culturale.
Ad oggi, sono 15 le regioni italiane che aderiscono a Il Sistema, con 60 centri operativi («Nuclei») che offrono un’esperienza educativa a più di 10.000 bambini. 
Perché dare ai ragazzi la possibilità di esprimere i propri numeri nella musica significa aiutarli a vincere. Soprattutto nella vita.


LO SAI CHE...

  • In Italia, Il Sistema è stato introdotto dal grande Direttore d’Orchestra Claudio Abbado, scomparso poco più di un anno fa, dopo un viaggio in Venezuela, durante il quale aveva visto ragazzi salvati dalla criminalità, dalla prostituzione, dalla droga che «.. facendo musica insieme trovano se stessi».
  • Il fondatore del El Sistema, il Maestro Abreu, economista e musicista, è di origine italiana; infatti è nipote di un Italiano emigrato in Venezuela dall’isola d’Elba.
  • Alcuni degli allievi di Abreu hanno poi avuto un successo internazionale di rilievo, come i Direttori d'Orchestra Gustavo Dudamel, Dietrich Paredes, Christian Vasquez e Diego Matheuz, il contrabbassista dei Berliner Philharmoniker Edicson Ruiz, il violista Joen Vazquez, il flautista Pedro Eustache, il violinista e direttore Edward Pulgar e tanti altri.