Realismi Socialisti - Grande pittura sovietica 1920-1970

1140x300

11 ottobre 2011 - 8 gennaio 2012 – Palazzo delle Esposizioni, Roma


LA MOSTRA
Al Palazzo delle Esposizioni di Roma, Il Gioco del Lotto ha offerto il suo contributo alla mostra dedicata alla corrente artistica del Realismo Socialista.
Il pubblico ha potuto conoscere numerose opere di artisti russi, dalla Rivoluzione al declino dell’URSS, e le tematiche più ricorrenti, come la lotta di classe, l'"alleanza" fra contadini e operai, la storia del movimento operaio, la vita quotidiana dei lavoratori.
Il Gioco del Lotto ha offerto l’ingresso gratuito agli under 30 il primo mercoledì di ogni mese dalle 14.00 alle 20.00


LO SAI CHE...

  • La prima formulazione ufficiale del Realismo Socialista è di Maksim Gorkij, durante il Congresso degli Scrittori Sovietici a Mosca, nel 1934.
  • La massima affermazione del movimento coincide con il periodo staliniano, durante il quale il Realismo Socialista fu proclamato l’unica forma d’arte approvata dal partito e quindi libera di esprimersi.   
  • Una caratteristica del Realismo Socialista è il "gigantismo" che si manifesta in tutte le arti: dai grandi formati delle opere pittoriche, alle figure scultoree dalle dimensioni imponenti, al monumentalismo delle architetture e delle inquadrature nel cinema dell’epoca.

DIAMO I NUMERI

50: gli anni di vita del movimento artistico
11 ottobre: il giorno d’inaugurazione della mostra
’30: gli anni del XX secolo in cui nasce il movimento
15: e Repubbliche Socialiste Sovietiche prima della dissoluzione dell’URSS
7: le gallerie del Palazzo nelle quali si sviluppa la mostra