Mostra" Musée d'Orsay. Capolavori"

1140x300
22 febbraio – 8 giugno 2014 – Complesso del Vittoriano, Roma


LA MOSTRA
Grazie a Il Gioco del Lotto sono giunti a Roma, per la prima volta, i capolavori del Museo d’Orsay. 70 grandi opere realizzate tra il XIX e il XX secolo, in esposizione tra 5 sezioni al Complesso del Vittoriano dal 22 febbraio e prorogata fino al 22 giugno 2014 (la chiusura era prevista per l'8 giugno). E' stata un’occasione unica per incontrare i grandi maestri francesi, da Gauguin a Monet e da Van Gogh a Degas, in un contesto tutto italiano. Un grande impegno per sostenere il patrimonio artistico e culturale.

Grande successo di pubblico per le iniziative offerte da IL GIOCO DEL LOTTO:

  • centinaia di bambini e ragazzi per 1 laboratorio day - Io gioco con l'Arte
  • più di tremila persone in fila per le tre Serate dell'Arte con ingresso gratuito alla mostra.

LO SAI CHE...

  • Il Museo d’Orsay deve il suo nome a Charles Boucher, signore d'Orsay, consigliere al Parlamento di Parigi e sindaco dal 1700 al 1708.
  • Per la costruzione della Gare d’Orsay (futuro Museo d’Orsay), durata poco più di due anni, vennero impiegate circa 12.000 tonnellate di ferro (il doppio che nella Tour Eiffel), e 35.000 m² di lastre di vetro. Fu ultimata in soli 2 anni, per essere pronta per l'Esposizione Universale del 1900.
  • Le opere esposte al Museo d’Orsay, che comprendono anche dipinti, ma anche importanti lavori di architetti, scultori, fotografi e creatori d'arte decorativa ed industriale, si collocano tutte fra due eventi storici: l'inizio della Seconda Repubblica (1848) e l'inizio della grande guerra (1914).

DIAMO I NUMERI

5: le sezioni della mostra
2: gli anni impiegati per costruire la Gare D’Orsay, poi trasformata nel Museo d’Orsay
28: gli anni trascorsi dall’inaugurazione del Museo d’Orsay a Parigi
70: le opere in mostra al Vittoriano
66
: gli anni dal 1848 al 1914 di riferimento delle opere