Fiona Than. Inventory

1140x300

27 marzo – 8 settembre 2013 - MAXXI, Roma


LA MOSTRA
La mostra Fiona Tan. Inventory, al Maxxi, sostenuta da Il Gioco del Lotto, ha presentato, in anteprima mondiale, l’ultima opera dell'artista olandese Inventory, che nasce dalle suggestioni della casa privata e del museo di Sir John Soane, appassionato collezionista, che oltre duecento anni fa costruì, nei confini angusti della propria casa, il proprio monumento privato, incarnazione del fascino e della passione dell’architetto per Roma, in cui raccolse sculture classiche, frammenti e dettagli.  Oltre a Inventory, altri tre importanti lavori dell’artista: Correction, sei proiezioni allestite secondo il modello del Panopticon (il carcere ideale progettato nel 1791 da Jeremy Bentham), in cui l’artista presenta 330 ritratti di prigionieri e guardie americani; Disorient, doppia proiezione che, partendo dai diari di Marco Polo arriva a immaginare come sarebbe stato il museo dell’esploratore veneziano, e Cloud Island, opera che ha per protagonista l’isola di Inujima simbolo dell’industrializzazione del Giappone che ha snaturato la vita dell’isola e le abitudini dei suoi abitanti.


LO SAI CHE...

  • Fiona Than è nata a Pekanbaru in Indonesia, da padre cinese e madre australiana e si è trasferita in Olanda nel 1988.
  • Artista affermata a livello internazionale, Fiona Tan lavora principalmente con il video e la fotografia. I suoi video sono caratterizzati da un forte tratto espressivo, frutto dell’idea stessa del viaggio, dello spostamento, della mutazione e del rapporto tra occidente e oriente.

DIAMO I NUMERI

8 settembre: il giorno di chiusura al pubblico della mostra
1988: anno del trasferimento dell'artista dall'Indonesia in Olanda
6: le proiezioni allestite secondo il modello del Panopticon, che compongono Correction
5: il numero della Galleria del Maxxi che ospita le opere dell'artista olandese
27
marzo: il giorno di apertura della mostra al pubblico