Generazione Cultura

La Terza edizione

Dopo il successo delle prime due edizioni, il 10 ottobre 2018 si è chiuso il 3° bando di Generazione Cultura, l’innovativo progetto ideato e sostenuto da Lottomatica in collaborazione con la Luiss Business School e oltre 30 importanti istituzioni culturali italiane con lo scopo di potenziare le competenze di giovani talenti e valorizzare il patrimonio artistico e culturale del nostro Paese.
Il programma prevede un primo periodo di alta formazione in aula (200 ore per 6 settimane), presso la LUISS Business School, in cui vengono approfondite materie come Marketing dell’arte e della cultura, Cultural Project Management, Adventure Lab, Digital Transformation e Comunicazione e Workshop & Skill Improvement. A seguire, uno stage retribuito della durata di 6 mesi in una delle oltre 30 istituzioni culturali, tra le più prestigiose d’Italia.

Come per le prime due tornate, i ragazzi della terza edizione sono 50, giovanissimi con una media di 26 anni di età e preparatissimi: 110 è la media delle loro votazioni di laurea. Pronti a immergersi in questo percorso, provengono in misura praticamente pari da Nord (30%), Centro (38%) e Sud (32%), essendo passati la maggior parte di loro da lunghe esperienze all’estero grazie ai programmi di Erasmus o simili.  Preponderanti sono i curricula storici-umanistici: il 47% ha studiato scienze dell’antichità filologico-letterarie e storico-artistiche, ma abbiamo anche una buona percentuale di ragazzi provenienti da studi economici (17%) di ingegneria (14%). Dopo la prima fase di formazione che ha visto i ragazzi tra i banchi della Luiss Business School nei mesi di novembre e dicembre 2018 è ora tempo di stage presso le oltre 30 Istituzioni culturali partner del progetto. Dislocati su tutto il territorio italiano da Roma a Napoli, Bari, Bologna, Firenze e molte altre città ancora, passeranno i prossimi 6 mesi impegnati nei diversi programmi di stage selezionati ah hoc per ognuno sulla base dei loro curricula e delle esigenze degli enti ospitanti.
Angelica Montemurro, ad esempio, laureata in Scienze dell’antichità, filologico-letterarie e storico-artistiche, si occuperà di didattica dell’arte presso il Polo Museale della Campania per costruire una relazione sempre più virtuosa tra scuole e musei; Leonardo Tarchiani (che proviene dallo stesso percorso formativo di Angelica) è approdato invece ai Musei del Bargello (Firenze) dove implementerà la campagna di comunicazione dell’Istituzione anche sui social media; Vincenza Gabriella Pellegrino laureata in Ingegneria civile e architettura sarà impegnata in un progetto di restauro, valorizzazione e fruizione del Parco Archeologico di Questi sono solo alcuni dei bellissimi progetti che seguiranno i nostri talenti nei prossimi mesi, seguiteci su www.generazionecultura.it  e ve ne sveleremo altri!

Lo Stage di Generazione Cultura – Edizioni 1 e 2

Un’opportunità unica sia per i giovani talenti che per le istituzioni culturali: per ricevere esperienza e competenza. E per dare entusiasmo ed energia. 
Scopriamo insieme l’esperienza vissuta dal 1° e 2° gruppo di Generazione Cultura partendo da questo video realizzato a Matera: patrimonio dell’Unesco dal 1993, designata per il 2019 capitale europea della cultura, nota anche come la Città dei Sassi, Matera ha certamente un fascino indiscusso. Presente con la Fondazione Matera-Basilicata 2019 tra le Istituzioni partner del progetto Generazione Cultura, è stata per la seconda volta un incredibile banco di prova per i nostri talenti.
Marta Mantovani, Cristina Cutulo e Emilio Aquino hanno imparato molto dai preziosi insegnamenti del direttore Paolo Verri. Tuttavia non sono stati gli unici a beneficiare di questa esperienza. Cosa intendiamo dire? Scoprilo nei video!

 

Villa d’Este, Tivoli

Palazzo Reale, Napoli

Polo Museale della Lombardia, Milano

Museo Egizio di Torino

Fondazione Matera

Reggia di Caserta




Seguici su: www.generazionecultura.it