Generazione Cultura

Generazione Cultura è l’innovativo progetto, ideato e sostenuto da Il Gioco del Lotto in collaborazione con il Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo insieme ad Ales e la Luiss Business School, con lo scopo di potenziare le competenze di giovani talenti e valorizzare il patrimonio artistico e culturale del nostro Paese. 
Con il progetto, Il Gioco del Lotto offre a 100 giovani neolaureati, scelti dopo un’attenta selezione a fronte di un bando pubblico, la possibilità di prendere parte per circa 200 ore in sei settimane al corso di alta formazione organizzato dalla prestigiosa LUISS Business School di Roma e successivamente a uno stage di 6 mesi, retribuito, presso oltre 25 tra le più importanti istituzioni culturali italiane.
Al termine del percorso, fino a 10 tra le migliori idee d’impresa culturali proposte dai giovani talenti, potranno essere affiancate da un servizio di incubazione che le accompagnerà nella creazione di un business plan efficace e convincente per essere finanziate e realizzate.

A Luglio si è chiusa la prima fase del progetto, alla quale hanno partecipato i primi 50 studenti selezionati, provenienti da tutte le regioni d’Italia. Tutti e 50 hanno veramente seguito con grande passione 6 settimane di alta formazione in aula, curate dalla Luiss Business School e dal Mibact, spaziando dall’economia e il marketing della cultura, alla comunicazione digitale, all’amministrazione e gestione delle istituzioni. A settembre poi inizieranno gli stage nelle istituzioni culturali che hanno aderito al progetto Generazione Cultura, il Museo Egizio di Torino, la Biennale di Venezia, la Galleria degli Uffizi e a Pompei, per citarne solo alcune.

Negli stage i ragazzi si occuperanno della trasformazione digitale, del marketing culturale, delle nuove forme di organizzazione di eventi culturali, del fundraising oppure affiancheranno il general management delle istituzioni. Ovviamente ogni stage sarà modellato sulle peculiarità della singola istituzione e delle sue necessità in termini di crescita economica e sviluppo di determinate aree.




E il 2 ottobre, con il prossimo bando, sarà il turno dei prossimi 50 ragazzi.

Seguici su: www.generazionecultura.it