vai al contenuto

IL LOTTO





Ambata: sinonimo di estratto.

Ambetto: formazione numerica composta 2 numeri, compresi fra l’1 e il 90: uno dei numeri giocati + il numero precedente o il numero successivo di uno dei restanti numeri giocati (solo se i numeri precedenti e i numeri successivi non coincidono con i numeri giocati). L’ambetto su una singola ruota paga 260 volte la posta. E’ possibile pronosticare l’Ambetto giocando da 2 a 10 numeri.

Ambo a divisore comune: ambo formato da numeri distanti tra loro 45 unità (1-46, 2-47, 3-48 e così via fino a 43-88, 44-89, 45-90). Con 90 numeri sono possibili 45 ambi a divisore comune. E’ sinonimo di "diametrale".

Ambo complementare: ambo formato da numeri la cui somma dà 90 (1-89, 2-88, 3-87 e così via fino a 43-47 e 44-46; non si utilizzano ovviamente i numeri 45 e 90). Con i 90 numeri del Gioco del Lotto sono possibili 44 ambi complementari.

Ambo simmetrico: ambo formato da numeri la cui somma è 91.

Ambo: formazione numerica composta da due numeri. Un ambo su singola ruota paga 250 volte la posta.


Cadenza o finale: combinazione di 9 estratti aventi in comune la stessa cifra finale. Ad esempio, la cadenza 5 formata dai numeri 5-15-25-35-45-55-65-75-85.

Capogioco: numero fisso che si abbina ad altri numeri e che dunque è presente in tutte le combinazioni numeriche messe in gioco. Solitamente, come capogioco si utilizza un numero che presenta un ritardo molto elevato. Spesso è addirittura usato come sinonimo di "massimo ritardatario" di una ruota.

Centenari: numeri che hanno superato le 100 estrazioni di ritardo.

Complementare: numero che indica la differenza tra due estratti. Ad esempio il complementare a 90 del 71 sarà il 19 (infatti 90-71=19).

Ciclo teorico: numero di estrazioni entro le quali è prevista statisticamente l'uscita di una determinata combinazione. Per esempio: il ciclo teorico di un estratto su una determinata ruota è di 18 estrazioni perché, essendo i numeri 90 e venendone estratti 5 ogni volta, ogni numero dovrebbe uscire in media ogni 18 estrazioni.

Ciclometria: metodologia di gioco basata sulla distanza geometrica e sulla suddivisione dei 90 numeri in gruppi, composto ciascuno da elementi equidistanti, che si possono iscrivere in una circonferenza detta cerchio ciclometrico.

Cifra: serie di 18 numeri aventi in comune una cifra. La cifra 6, ad esempio, composta dai numeri 6-16-26-36-46-56-60-61-62-63-64-65-66-67-68-69-76-86.

Cinquina: formazione numerica composta da 5 numeri. Una cinquina su singola ruota paga 6.000.000 di volte la posta.

Cinquine pentagonali: gruppo di 18 cinquine ognuna delle quali è composta da 5 estratti distanti tra loro di 18 unità (1-19-38-57-76, 2-20-39-58-77 e così via).

Controfigura: serie di 9 numeri distanti tra loto di 11 unità. La controfigura 1 è la seguente: 1-12-23-34-45-56-67-78-89. A partire dalla controfigura 3 si considera come ultimo elemento l'estratto gemello corrispondente al numero naturale. Ovvero il numero 91 sarà sostituito dall'11, il 92 dal 22 e così via.


Decina: serie di 10 estratti aventi in comune la cifra iniziale. Ad esempio, la decina 30-39 sarà composta dai numeri 30-31-32-33-34-35-36-37-38-39. Ai numeri che vanno da 1 a 9 viene aggiunto il 90 per completare la decina.

Diametrale: coppia di numeri distanti tra loro di 45 unità (1-46, 2-47, 3-48 e così via fino a 43-88, 44-89, 45-90). Con 90 numeri sono possibili 45 ambi diametrali. E’ sinonimo di "ambi a divisore comune".

Diametrali in decina: coppia di numeri, appartenenti alla stessa decina, distanti tra loro di 5 unità (ad esempio 20-25 o 53-58). Al 90 viene abbinato il numero 5.


Estratto: ognuno dei 55 numeri estratti sulle undici ruote del Lotto ad ogni estrazione. Un estratto indovinato paga 11,232 volte la posta.

Estratto determinato: l'estratto determinato è la nuova sorte del Lotto per centrare la quale è necessario prevedere l’esatta posizione di uscita di un dato numero sulla data ruota, e cioè se come primo, secondo, terzo, quarto o quinto estratto tra i cinque numeri sortiti. L’estratto determinato paga 55 volte la posta.

Estrazioni infrasettimanali: con tale espressione si intendono le estrazioni effettuate dal martedì al giovedì, e cioè tutte tranne quelle del sabato. Fino all’8 marzo 1997 le estrazioni del Lotto avvenivano infatti soltanto il sabato alle 12: da tale data si è aggiunta una nuova estrazione il mercoledì e l’orario si è spostato alle 20. Dall 21 giugno 2005 si è passati a tre estrazioni: il martedì, il giovedì e il sabato.


Figura: serie di 10 estratti distanti tra loro di 9 unità. La figura 4, ad esempio, è composta dai numeri 4-13-22-31-40-49-58-67-76-85.

Frequenza: la frequenza di un numero è data dal numero delle volte che tale numero è uscito diviso il numero delle estrazioni esaminate.

Fuori novanta: regola per la quale ogni volta che la somma di due numeri è superiore a 90, il giocatore sottrae al totale 90 per individuare un numero valido da giocare al Lotto.


Gemelli: serie di 8 numeri formata da estratti composti da due cifre uguali. Questa la serie completa: 11-22-33-44-55-66-77-88. Con gli otto numeri gemelli si possono formare 28 ambi diversi.


Indice di convenienza: l’indice di convenienza è dato dal rapporto tra ritardo cronologico attuale di un numero e la sua frequenza media.

Indice di uscita: coefficiente numerico risultante dalla divisione tra il ritardo attuale e il ciclo teorico di un dato numero. Un indice al di sopra di 1 indica che un numero è in ritardo.

Infrasettimanali: vedi Estrazioni infrasettimanali.

Isocroni: con questo termine si identificano numeri o combinazioni uscite nella stessa estrazione su ruote diverse; i numeri usciti nella stessa estrazione sulla stessa ruota sono invece detti "sincroni".

Isotopi: con questo termine si identificano due o più numeri estratti nella stessa posizione (ad esempio il primo estratto di Genova ed il primo estratto di Milano).

Istantaneo: vedi Lotto Istantaneo.


Lotto Istantaneo: modalità opzionale di gioco che permette al giocatore di concorrere con la stessa giocata effettuata per il Lotto tradizionale (numeri e sorti) a un’estrazione istantanea e personale. Si può giocare al Lotto Istantaneo solo in combinazione a una giocata tradizionale, puntando una somma che va da un minimo di 0,50 € a un massimo coincidente con la somma puntata sulla giocata tradizionale, con incrementi pari a multipli di 0,50 €. Per le vincite e le riscossioni dei premi valgono le stesse regole del Lotto t radizionale.

Lunghetta: serie di numeri.


Numerologia: scienza che studia e analizza il significato dei numeri, siano essi appartenenti a date o derivanti da interpretazioni di eventi.

Numeretti: con questo termine si identificano i numeri composti da una sola cifra e precisamente 1-2-3-4-5-6-7-8-9.

Numeri simpatici: sono quei numeri che vengono maggiormente estratti a seguito della sortita nella precedente estrazione di un dato numero (detto "numero spia").

Numeri spia: sono quei numeri che, su base statistica, annunciano l'uscita di altri numeri (detti numeri simpatici) nelle estrazioni successive. Ad esempio, la sortita del numero 82 sulla ruota di Bari preannuncia - dunque fa la spia - nell'estrazione successiva l'uscita dei numeri 65-87-55-19-22, ovvero i suoi numeri simpatici.


Pentambo: gruppo di cinque ambi.

Piramide: tecnica con la quale si sommano le cifre che compongono un numero, al fine di ottenere un altro numero ad una sola cifra. Ad esempio, dal 2005 si ricava il numero 7.

Posta: somma che si punta su una determinata sorte del Lotto.


Quadrato magico: tabella suddivisa in caselle contenti numeri in modo tale che la somma delle caselle orizzontali, verticali e diagonali dia sempre la stessa somma, detta costante.

Quartine radicali: sono 8 quartine ognuna delle quali composta da un numero in cadenza 9, uno in cadenza 0, un numeretto ed un gemello. Ad esempio la quartina radicale del 2 è la seguente: 2-20-22-29 quella del 7 sarà 7-70-77-79.

Quaterna: formazione numerica composta da quattro numeri. Una quaterna su singola ruota paga 120.000 volte la posta.


Radicali: quartina formata da un numeretto, un numero in cadenza 0, un gemello e un numero in cadenza 9 (ad esempio 1-10-11-19).

Ritardatario: numero o combinazione che non si presenta da un determinato numero di estrazioni, su una data ruota o su tutte.

Ruota nazionale: ruota introdotta il 2 maggio 2005 nel Gioco del Lotto, in aggiunta alle 10 tradizionali. Chi sceglie l'opzione "Tutte le ruote" gioca su queste ultime ma non sulla ruota nazionale.


Segnalimiti: estratti che escono con particolare frequenza prima di un determinato numero. Termine sinonimo di numero spia.

Serie classiche: tutte le formazioni più conosciute dai teorici del Lotto, ovvero decine, cadenze, figure, radicali etc.

Serie di Fibonacci: serie numerica in cui ciascun numero è la somma dei due che lo precedono (0,1,1,2,3,5,8,13,21,34,55,89,144,233 ecc.).

Sestine esagonali: gruppo di 15 sestine ognuna delle quali è composta da 6 estratti distanti tra loro di 15 unità (1-16-31-46-61-76, 2-17-32-47-62-77 e così via).

Sincroni: con questo termine si identificano numeri usciti nella stessa estrazione sulla stessa ruota, o anche combinazioni formate da numeri che hanno lo stesso ritardo.


Teorema di Bernoulli: "con l'aumentare del numero degli eventi (estrazioni) si ha una probabilità crescente che il rapporto tra quantità di eventi favorevoli e contrari non si allontani dal rapporto delle rispettive probabilità entro un certo limite".

Terna: sinonimo di "terno".

Terno: formazione numerica composta da tre numeri. Un terno su singola ruota paga 4.500 volte la posta.

Terno consecutivo: formazione numerica composta da tre numeri consecutivi (ad esempio 1-2-3 oppure 45-46-47).

Terzina dispari: formazione numerica composta da tre numeri dispari consecutivi (ad esempio 1-3-5 oppure 45-47-49).

Terzina pari: formazione numerica composta da tre numeri pari consecutivi (ad esempio 2-4-6 oppure 46-48-50).

Terzine simmetriche: gruppo di trenta terzine ognuna delle quali composta da tre numeri distanti tra loro di 30 unità (1-31-61, 2-32-62, 3-33-63 e così via).


Vertibili: serie di 28 ambi. Ogni coppia si compone di due numeri aventi le cifre invertite (es. 14-41, 56-65, 78-87).


Zerati: i nove numeri che terminano con la cifra 0, e cioè 10, 20, 30, 40, 50, 60, 70, 80 e 90.